www.cristianaricci.net

 

Candide e il  suo illustre maestro Pangloss sono venuti a farsi un viaggetto dalle nostre parti. E  certamente dovranno ammettere che si erano sbagliati, il migliore dei mondi possibili non era, come loro ingenuamente credevano,  quello del '700, ma è quello in cui viviamo noi oggi.

 

Certo, problemi ce ne sono, chi lo nega, ma ogni sforzo viene compiuto per risolverli egregiamente. Andiamo quindi, con Candide, a scoprire tutte le meraviglie di questa nostra civiltà,

 

  

 

 

 

Il migliore dei mondi possibili

la mostra

 Festival Nowhere,

Loro Ciuffenna (AR) 

Casa della Comunità Montana di Pratomagno

alla Trappola

28 - 31 agosto 2003

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cominciamo pure....dalla coda, e parliamo  del nostro rapporto con gli animali; Candide si è stupito di come noi li amiamo e li proteggiamo. Infatti se i dinosauri fossero esistiti nella nostra epoca civile di certo non li avremmo fatti estinguere. Quegli stupidi rettili, invece,  hanno voluto vivere in un'epoca in cui non solo non c'era la nostra civiltà ma non c'era neppure l'uomo, e si è visto, infatti che fine hanno fatto! 

Invece, ormai si è talmente diffusa una mentalità rispettosa della salvaguardia delle specie animali che

 

PERFINO CRUDELIA DEMON PREFERISCE LA PELLICCIA ECOLOGICA

2003, penna biro, pennarello acquerellato su carta Fabriano cm. 33 x 24

Può darsi che qualche infante stia piangendo la triste fine del suo orsacchiotto,  ma la salvezza degli animali da pelliccia val bene qualche sacrificio!

 

Del resto, molti umani sostengono la superiorità degli animali rispetto all’essere umano.

L’umano è certamente un animale, forse il peggiore degli animali, ma chissà perché non è animale abbastanza da aver conservato l’istinto di conservazione della propria specie, come tranquillamente ce l’ hanno tutti gli altri animali.

Ma certi umani hanno veramente fatto “il salto” verso una civiltà superiore, lo dimostra il fatto che si battono contro le sofferenze di cani, gatti, topi, scarafaggi e di ogni creatura vivente. Essi non esitano a combattere, sempre e comunque, per  

SALVARE LE SPECIE PIU’ DEBOLI E IN PERICOLO DI ESTINZIONE

2003, penna, penne a spirito, acquerello  su carta azzurra cm 

 

Un vero animalista non esiterebbe a scegliere chi salvare, anche perché di leoni ne son rimasti pochini mentre l’uomo è una specie fin troppo inflazionata e per giunta notoriamente nociva all’ecosistema.

 

 

Ma le nostre cure non sono rivolte soltanto agli animali ma all'ambiente in generale, perchè abbiamo finalmente capito che la sopravvivenza del pianeta dipende soltanto da noi e dal nostro comportamento. Forse l'intera Galassia rischia il collasso per colpa nostra! Per questo abbiamo adottato politiche mirate alla difesa del nostro habitat, e pratichiamo  atteggiamenti consapevoli, ad esempio per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti..... Chi di noi oggi non comprende la necessità di procedere ad una

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

2003, penna biro, pennarello, acquerello su carta Fabriano cm 33 x 24 

 

 

La raccolta differenziata combatte lo spreco e permette di riciclare convenientemente anche cose che pensi  non possano proprio servire più a nulla, come ad esempio i vecchi o i bambini non voluti. 

 

Nè può essere tralasciato ogni sforzo per ricercare modelli di 

 

SVILUPPO SOSTENIBILE

2003, penna biro, pennarello e acquerello su carta Fabriano cm 33 x 24

 

I nostri scienziati sono impegnati a fondo in questa ricerca per uno sviluppo industriale  compatibile con l'ecosistema del pianeta e sperimentano incessantemente ardite soluzioni incentrate sul delicato equilibrio tra progresso tecnologico, aumento dei consumi e del benessere e  tutela delle condizioni ambientali e climatiche.

 

 

Il nostro viaggio in compagnia di Candide e Pangloss continua alla pagina successiva.

 

 

HOME PAGE                 Pag. 2